Here’s the joke: there’s an italian, a futon and two chopsticks…

[EN-IT]

Good morning Europe!

Well the title is a little tricky, I’ll not tell a joke but I looked funny for shure facing for the first time the futon, and probably I can handle chopsticks as good as a monkey…

First of all, what is a futon? Well it’s the traditional japanese mattress. It’s really thin, made out of several layers of cotton and with no springs in it.


Actually, to us, it’s looks more like a thick quilt than a mattress but I can tell that it works…once you get used to it.
So why japanese still use the futon instead of a western comfortable mattress? Well I belive that there are two answers: one is tradition, the other one in the environment.
Here one have to put time on his futon because due to high humidity it’s pretty easy that mold starts forming under one’s futon, so it’s a good thing to fold it every day to let it dry and put it under the sun once a week. Well that wouldn’t be possible with a western mattress, is it?
So know I’m getting used to unset my bed every morning, fold up the quilt and the futon so to let it dry and put it out on the rack on the weekend (if the sun is shining, which is not to be taken as granted).

And what about the chopsticks? Well they’re not hard to use, actually they’re pretty handy once you use’em a couple of time.
I also saw that japanese use particular chopsticks even for cooking, that was quite a surprise.


Buongiorno Italia!

Nonostante il titolo non sarà una barzelletta quella che racconto, anche se ero sicuramente comico mentre cercavo di capire come usare il futon, e probabilmente anche il mio uso delle bacchette è piuttosto scimmiesco.

Comunque tanto per iniziare parliamo del futon, cosa sarà mai? Beh l’ho scoperto appena prima di aprtire anche io, si tratta del materasso tradizionale giapponese, che non assomiglia un gran che a un materasso per i nostri standard.
È fatto da una serie di strati di cotone impilati a formare lo spessore di un paio di dita, e non ci sono molle o simi all’interno, diciamo che assomiglia più a una grossa coperta o a un materassino che a un materasso vero e proprio.
In più tradizionalmente i giapponesi usavano dormire sul pavimento, quindi non è certo possibile lanciarsi sul letto come facciamo noi!Ho detto che i giapponesi usavano dormire per terra perchè ora quasi tutti hanno sostituito il tatami (le stuoie che rivestono il pavimento delle camere) con dei letti, che tuttavia non hanno doghe o reti, ma delle liste in legno rigide quindi dal punto di vista morbidezza non cambia nulla.
Ma perché i giapponesi usano ancora letti così scomodi? Beh le risposte son due, una che è tradizione, e l’altra che è colpa dell’ambiente…e poi non son così terribili come sembra le prime due notti…
Si parlava di ambiente, il fatto è che qui è talmente umido che bisogna starci dietro al materasso altrimenti è piuttosto facile che si formino muffe, quindi ogni giorno è necessario piegare il materasso per fargli prendere aria, oltre che stenderlo al sole almeno una volta a settimana per asciugarlo per bene…vi immaginate farlo con un materasso normale?!
Quindi ora ho preso l’abitudine di disfarmi il letto tutte le mattine, piegare coperte e materasso e nel weekend, se il sole è fuori, stendere il futon sull’apposito supporto che ho in terrazzo…in questo modo aumento di parecchio la superficie utilizzabile della mia camera anche! 🙂

Delle bacchette invece non c’è molto da dire, è che le barzellette hanno sempre 3 personaggi…comunque anche qui posso dire che non sono poi così scomode, anzi dopo qualche giorno che le si usa diventano anche pratiche perché danno una presa piuttosto sicura sul cibo.
Ho anche notato che i giapponesi usano delle bacchette particolari per cucinare, ossia con delle sagome adatte a girare la carne, mescolare ecc…

Advertisements

Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s